Mare, mare, mare, ma che voglia di arrivare lì da te…

Torre Sgarrata costa litoranea ionica

Sarà possibile regalarci un momento di serenità dopo quello che stiamo vivendo?
Ognuno c’ha il suo mare dentro al cuore… ognuno c’ha i suoi sogni da inseguire… per stare a galla e non affondare.
Riecheggiano come non mai le note della canzone di Luca Carboni, che rispecchiano il nostro attuale stato d’animo.
In questo momento storico, a causa della pandemia da coronavirus, siamo costretti al distanziamento sociale, ad essere lontano dai nostri familiari, amici, dalle nostre abitudini di vita quotidiana. Il mare una volta lanciato il suo incantesimo, ti tiene per sempre nella sua rete di meraviglia, il suo tocco è sensuale, avvolge il corpo nel suo morbido e stretto abbraccio.

Potremo andare a mare questa estate?
Ne abbiamo parlato con Vincenzo Leo, presidente SIB (Sindacato Italiano balneari) di Confcommercio Taranto, che rappresenta circa 70 strutture balneari e con Saverio Annese CNA Balneatori Puglia e Lidi del Salento. Continua a leggere l’articolo su Oltreilfatto.it

Condividi su:
Lascia un commento