Attacco Cyber agli USA, la nuova frontiera della guerra informatica

attacco cyber contro America

Il sangue scorre lungo il mento del Presidente Trump mentre un pugno colpisce la sua guancia sinistra. Due missili dorati, ciascuno decorato con la bandiera iraniana, sparano sul fondo dell’illustrazione. “Questo è un messaggio dalla Repubblica islamica dell’Iran”, si legge in inglese. L’immagine di un Trump insanguinata e accompagnata da dichiarazioni pro-iraniane è apparsa sulla home page di un sito web del governo degli Stati Uniti, quello della Federal Depository Library Program (FDLP). Quanto accaduto è dovuto al fatto che la scorsa settimana a Baghdad un drone americano ha ucciso una delle principali figure militari iraniane, il maggiore generale Qasem Soleimani.
Non è la prima volta che accade. Le nazioni più evolute risultano fortemente dipendenti dalle infrastrutture di information e communication technology, per cui i conflitti futuri si baseranno sulla nuova frontiera della cyber warfare, una guerra che può essere condotta con attività difensive (cyber-security) e offensive (cyber-attack), mediante l’uso combinato e distribuito di tecnologie informatiche, elettroniche e infrastrutture di telecomunicazione.
Continua a leggere la notizia su Oltreilfatto.it

Condividi su:
Lascia un commento