Ligonzo (Cisl FP): “Si adotti ogni misura per prevenire il contagio fra i dipendenti comunali ed i cittadini”

Promuovere il lavoro agile e finanziare per tutti i dipendenti, test sierologici e in caso di positività anche i tamponi

Con una nota inviata al Commissario prefettizio dott. Cardellicchio e al Datore di lavoro dott.ssa Maria De Florio, il Segretario Aziendale della Cisl FP Taranto Brindisi Comparto Funzioni Locali, dott. Fabio Ligonzo, alla luce delle nuove disposizioni governative per il crescendo di contagi, esprime forte preoccupazione per la situazione, con particolare riferimento a tutti quei servizi erogati al cittadino, come la riapertura dei nidi e delle scuole dell’infanzia, le sedi decentrate degli uffici comunali, gli uffici tributari, quelli dei servizi sociali e delle attività economiche, questo per citarne alcuni.

Ligonzo chiede alla gestione commissariale di rappresentare quale sia la situazione attuale riguardo alla diffusione del contagio fra i propri dipendenti di tutti i settori e le conseguenti ricadute sia riguardo alla tenuta dei servizi ai cittadini che alle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori.

Chiediamo inoltre, afferma Fabio Ligonzo, all’Amministrazione che venga “tempestivamente adottata ogni misura di prevenzione del contagio – compreso il ricorso, laddove possibile, al lavoro agile, così come previsto dalla circolare ministeriale 5 gennaio 2022 a firma dell’On. Brunetta e On. Orlando– per il contenimento della pandemia e la tutela dei lavoratori.

In questa ottica, la Cisl FP Taranto Brindisi chiede al Commissario prefettizio Dott. Cardellicchio, di promuovere e finanziare per tutti i dipendenti, test sierologici e in caso di positività anche i tamponi, al fine di tutelare la salute e il benessere di colleghi e utenti.

Nel rispetto del “Protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro”, il Segretario Aziendale, Ligonzo, chiede di intensificare le procedure di sanificazione e pulizia di tutti gli ambienti di lavoro, mantenendo alta l’attenzione sulla misurazione della temperatura dei dipendenti e degli utenti, sulla consulenza al pubblico solo su appuntamento, sullo sviluppo dei servizi on line oltre alla distribuzione dei dispositivi individuali di protezione per tutti i dipendenti e di sanificazione delle mani.

Condividi su:
Lascia un commento